Gruppi di Affinità

Cosa sono i Gruppi di Affinità?

Affinità, in che senso? Le persone che fanno parte di un GdA possono essere unite da tante cose diverse, ad esempio una visione condivisa del tipo di azioni che si vogliono portare avanti e la volontà di porsi allo stesso livello di rischio, oltre a fiducia, amicizia, esperienze vissute assieme.

Autonomia, in che senso? I GdA hanno piena libertà e autonomia nel pianificare, portare avanti e partecipare ad azioni dirette nonviolente (non necessariamente di XR!). I GdA stabiliscono i propri accordi di gruppo, il livello di rischio e il tipo di azioni da portare avanti come gruppo. Quindi i GdA possono intraprendere azioni dirette nonviolente in vari modi: 

Sostegno e supporto Un GdA è un gruppo in cui ci si prende cura l'unx dell'altrx, prima, durante e dopo un'azione. Possibili situazioni di tensione sono più facili da affrontare in un gruppo di persone fidate. Partecipare a un'azione diretta nonviolenta può essere emotivamente impegnativo!

Stai vicinx allx tux compagnx! Per avere ulteriore supporto all'interno del GdA, è importante essere in coppia con unx buddy. Lx nostrx buddy è unx compagnx: qualcunx a cui saremo sempre vicinx in azione per darci supporto reciproco, quando necessario. Due buddies sono sempre insieme in azione: se una delle due persone non se la sente di proseguire l'azione, l'altra lascerà l'azione assieme a lei. Anche per questo è molto importante essere d'accordo sul livello di rischio e il tipo di azione che si vuole portare avanti.

Sicurezza il passaggio di informazioni sensibili tra portavoce dei GdA su canali sicuri riduce l'eventualità che l'informazione trapeli, rendendo più sicura la riuscita di un'azione. 

Efficacia e rapidità 10 gruppi di 10 persone sono più efficaci di una massa informe di 100 persone. Prendendo decisioni in modo autonomo, i GdA possono reagire velocemente e creativamente agli imprevisti attraverso modalità di decisione rapida.

Ruoli in un GdA

Coordinamento (C)

La persona che ricopre il ruolo di Coordinamento (o di Referente) di un GdA supporta l'organizzazione e il flusso comunicativo sia all'interno del proprio gruppo, sia tra GdA all'interno del Consiglio. Ad esempio, programma un incontro del gruppo verificando le disponibilità dei membri, partecipa alle riunioni del Consiglio dei GdA in rappresentanza del proprio GdA. Questo ruolo può ruotare ad ogni azione o periodo e, in caso il GdA sia numeroso, può essere ricoperto da due persone.


Responsabile Benessere (B)

Si prende cura del benessere fisico e psicologico di chi è impegnatx nell'azione. Maggiori dettagli su questa pagina.


Media e Contatto con Giornalistx (M)

Questo ruolo può essere ricoperto da più persone ed ha la responsabilità di documentare con foto e video l'azione (per giornalistx o per i social). È importante essere in contatto con il gruppo SIT Media per dare maggiore risalto all'azione (a livello nazionale).

Se l'azione è decentralizzata, cerca di dare risalto agli elementi comuni che avranno le azioni nelle diverse città (simboli, slogan, parole chiave) attraverso le inquadrature di foto/video e attraverso le parole in evidenza nei post o comunicati stampa.

Nel preparare un’azione, è buona norma per ogni GdA organizzare la copertura mediatica che verrà fatta. Essa comprende:

Per maggiori informazioni visita il Catalogo Risorse di Media. Se hai dei dubbi, puoi contattare lx cordinatrici/ori dei sottogruppi Social e Stampa di Media, oppure chiedere supporto sul canale Mattermost della Rete Media.


Contatto con le Forze dell'Ordine (C FFOO)

Il Contatto con le Forze dell'Ordine (FFOO) è il ruolo che si occupa di comunicare con le FFOO per evitare che lx agenti di polizia si interfaccino direttamente con le persone impegnate nell'azione. Fa quindi da tramite tra le FFOO e lx attivistx. Dovrebbe avere l'obiettivo di de-escalare situazioni di tensione e negoziare con le FFOO per far sì che gli obiettivi dell'azione siano raggiunti (es. far sì che l'azione duri più a lungo possibile). Per questo ruolo è importante essere preparatx e soprattutto centratx perché spesso è un ruolo di forte tensione.

Da scrivere


Contatto con il Pubblico (P) / Outreach (O)

Outreach viene dalla parola inglese “out” + “reach”: letteralmente significa raggiungere il ‘fuori’. In italiano l’espressione più simile a questo è quella del “dialogare”. L’outreach è un germoglio. Significa stare sul confine, tradurre, attrarre. L’outreach è la connessione, il ponte con l’esterno, quel che porta XR fuori da XR. Chi fa outreach è un portavoce, un amplificatore, un traduttore, una porta aperta, un tramite qualcun* in equilibrio, sulla linea di confine. Trovi il manuale di outreach in azione a questo link 

Coordinarsi tra GdA

Un Consiglio dei GdA è il gruppo delle persone che ricoprono il ruolo di Coordinamento dei GdA di un territorio. È un gruppo necessario perché i GdA possano coordinarsi tra loro (ad esempio in vista di una campagna di resistenza civile) pur mantenendo la propria autonomia. 

In Italia esiste un Consiglio di GdA a livello nazionale (alla quale si può entrare come Coordinatrice/ore del proprio GdA compilando questo form). Anche in una regione o città può essere utile creare un Consiglio dei GdA nel caso in cui i GdA siano più di tre. Alternativamente coloro che svolgono il ruolo di Coordinamento possono essere inseritx nel gruppo di lavoro Azioni del gruppo locale o regionale. 

Durante un'azione di massa, i GdA sono comunque autonomi e liberi di scegliere cosa fare rispetto allo svolgimento del'azione (ad es. rimanere,  andare via, spostarsi altrove, etc...). Per prendere decisioni rapide nel corso dell'azione è importante utilizzare il Consiglio dei GdA, in cui si riuniscono i portavoce dei GdA per coordinarsi.

Ecco un esempio metodo di decisione rapida: le FFOO intimano di andarsene o inizieranno lo sgombero. Si riunisce il Consiglio dei GdA. I C FFOO riportano la situazione. I portavoce riportano al proprio gruppo. Ogni GdA decide rapidamente se rimanere o no (più nel gruppo c'è una visione condivisa del livello di rischio più la decisione sarà rapida!). I portavoce riportano la decisione del loro gruppo al Consiglio. In base a questo si può decidere nel consiglio come procedere con l'azione (es. troppi pochi gruppi rimarrebbero quindi avrebbe poco senso rimanere, ci si divide tra chi rimane e chi va, etc...).

Il gruppo Supporto ai GdA (sotto-cerchio di Escalation) facilita, se necessario, gli incontri del Consiglio dei GdA. 

Attività per formare un GdA

Da scrivere

Prendere decisioni durante un'azione

Durante un'azione diretta nonviolenta è spesso necessario prendere decisioni rapidamente e sotto pressione. E' quindi importante avere un processo decisionale chiaro e condiviso.

Il processo utilizzato da XR e da Ende Gelände si basa sul sistema del Consiglio dei Gruppi di Affinità (GdA). Il Consiglio dei GdA è lo spazio di incontro tra lx referenti o lx coordinatrici/ori dei GdA che partecipano ad un'azione o campagna.

Normalmente la necessità di prendere una decisione durante un'azione emerge quando il contesto in cui si agisce cambia rispetto alle previsioni o quando vengono rivelate nuove informazioni (es. "le forze dell'ordine ci comunicano che presto interverranno a sciogliere il blocco stradale").

Come prima cosa è quindi importante assicurarsi che le informazioni chiave siano diffuse in maniera chiara e concisa a tutti i gruppi presenti. Il modo più efficace è utilizzare un megafono (ma attenzione alla legge! prendere parola durante una manifestazione non autorizzata comporta rischi legali maggiori) o il cosiddetto MIC-CHECK: la persona che detiene le informazioni da diffondere chiede il silenzio facendo il relativo gesto (mano sulla bocca, altro braccio alzato in aria); poi dice ad alta voce 'RIPETETE DOPO DI ME' e a quel punto dice brevemente e ad alta voce le informazioni chiave, facendo numerose pause per permettere ai presenti di ripetere le parole di chi parla. 

Ad esempio, nel caso in cui lx ribelli stiano compiendo un'azione di blocco e le forze dell'ordine comunichino a coloro che ricoprono il ruolo di Contatto con le FFOO che presto interverranno, l'informazione si diffonderà nel seguente modo:

... e così via. È importante concludere il messaggio con una domanda e il tempo che i GdA hanno a disposizione per discutere internamente la questione emersa. 

Una volta che i Gruppi di Affinità sono a conoscenza delle informazioni, essi si riuniscono, discutono a loro interno e prendono una decisione (l'assenso è il processo decisionale più efficace).

Concluso il tempo a disposizione dei GdA, essi mandano il proprio referente al Consiglio che prenderà la decisione con il metodo dell'assenso e con una o due persone che facilitano l'incontro. Vengono fatti tre giri - chiarimenti, reazioni, obiezioni - che, in base al tempo a disposizione, possono essere abbreviati.

Nel Consiglio si tratta principalmente di capire quali sono le intenzioni dei membri dei GdA e di esplicitare preoccupazioni importanti rispetto al possibile comportamento di altri GdA. E' fondamentale che il Consiglio possa discutere senza essere interrotto dall'arrivo di continue nuove notizie e ha quindi senso avere delle persone che facciano da filtro, raccolgano le nuove informazioni e le portino al Consiglio quando strettamente necessario. E' anche di grande importanza che siano definiti prima delle azioni due/tre ribelli competenti che faciliteranno gli incontri del Consiglio dei GdA, in modo che possano condurre la discussione in maniera neutra ed efficace.